Tutti i piaceri della carne (…alla brace)

consigli 2 agosto 2017

Vuoi organizzare una serata romantica ma sei stanco del solito ristorante? Vorresti creare una cena con le tue mani per la tua lei ma non sei un mago ai fornelli? Scopri come può essere romantica una serata a base di carne alla brace… Perché grigliare è sexy!

 

I piaceri della vita sono le cose più semplici: lo scoppiettare del fuoco acceso in una fresca notte d’estate o durante una tranquilla sera invernale. Pensa a quel suono che si intensifica di piacere quando si carica dell’aroma della carne che cuoce lentamente sulla brace, che sfrigola creando un’atmosfera unica.

Per questo, se vuoi far colpo o preparare una cena romantica per la tua dolce metà non devi assolutamente rinunciare alla carne alla brace. Vediamo come puoi organizzare una serata che unisce l’amore… alla griglia.

 

Attizzare il fuoco

Per realizzare la tua serata perfetta prima dovrai abbattere qualche piccolo ostacolo. In effetti, molte persone associano alla grigliata immagini indubbiamente poco romantiche che hanno come protagonisti il grasso e la fuliggine, ma basta veramente poco per ottenere un risultato del tutto diverso, vediamo come fare:

Mossa 1. Scegli la carne giusta

Quella di scottona, ad esempio, è una carne di vitella dal gusto deciso ma non invadente. Molto tenera e succosa, questa qualità si caratterizza per avere un giusto grado di marezzatura (grasso d’infiltrazione) che fa aumentare la palatabilità ma non il contenuto calorico. Puoi scegliere il taglio che preferisci nel nostro shop, da una bistecca fiorentina da posizionare al centro del tavolo a un tenerissimo filetto da servire al piatto.

Mossa 2. Prendi le giuste precauzioni

Quando ti troverai a domare le fiamme ricorda di indossare il grembiule che non solo ti proteggerà dalla cenere prodotta dalla brace scoppiettante ma soprattutto da eventuali schizzi di grasso incandescente che possono generarsi durante la cottura. Infine per portare in tavola la leccornia che hai preparato con tanto amore e dedizione indossa i guanti da cucina. In questo modo, arrivato il momento di sedere a tavola, avrai un aspetto impeccabile.

Mossa 3. No alle salse

Una carne di qualità non ha bisogno di molti condimenti, il sale grosso messo in cottura sulla carne penetra solo quanto basta per esaltare il suo sapore naturale. Dimentica le salse preconfezionate, che sono poco sane, grasse e servono solo a coprire il gusto delizioso della carne. Opta per la semplicità utilizzando ingredienti naturali come olio, aceto balsamico, sale, pepe e limone solo per guarnire la carne.

Mossa 4. La verdura che fa bene

Per fare bella figura dietro i fornelli non devi necessariamente essere uno chef provetto. Scegli dei contorni di stagione come i pomodorini e le carote da mangiare crudi, zucchine da lasciar cuocere dolcemente sulla brace, i fagioli o le patate e in estate puoi sbizzarrirti con un’insalata di cetrioli, mela verde e menta da servire prima del dessert.

 

Cucinare la carne alla brace

Ora, caro amatore carnivoro, ecco alcuni consigli pratici su come cucinare la carne alla brace e non sbagliare. Ripassiamo insieme quelle che sono le basi di questo tipo di cottura per scongiurare brutte figure davanti alla griglia.

La cottura alla brace è ideale per prepare in pochi minuti dei piatti succulenti, dal sapore intenso e deciso. Puoi decidere di utilizzare la classica griglia oppure posizionare delle piastre ardenti a una certa distanza dal fuoco vivo.

I migliori tagli di carne da braciare sono di dimensioni medie e piccole come le bistecche fiorentine e costate ma anche hamburger, filetti, controfiletti, costolette di manzo e tagliate sulla griglia riescono a dare il loro meglio.

La padronanza degli strumenti trasmette sicurezza e autorità, ricorda di avere a portata di mano tutti i ferri del mestiere come l’attizzatoio per ossigenare la brace, un forchettone per girare la tua bistecca fiorentina al momento giusto, pennelli da cucina per bagnare il tuo granpezzo con i succhi raccolti dalla leccarda. Mentre per girare gli hamburger senza romperli ti servirà una spatola.

Per ottenere la cottura perfetta non dimenticare il termometro, in commercio puoi trovare modelli analogici o super moderni che comunicheranno la temperatura del tuo cibo utilizzando il wireless.

Decidi di acquistare nel nostro shop di carni pregiate il taglio che stuzzica di più le tue fantasie culinarie e se c’è feeling, vedrai che il tuo commensale apprezzerà sicuramente la scelta.

 

Mantieni viva la fiamma

Se l’uomo dietro i fornelli è affascinante, l’uomo che griglia è incredibilmente sexy. Gli uomini che sanno cucinare sono creativi, fantasiosi, sanno improvvisare, hanno gusto e sanno donare al piatto il giusto equilibrio tra forza e delicatezza, tutte doti indispensabili e molto apprezzate anche tra le lenzuola.

Certo è necessario fare un po’ di pratica, e non tutti hanno molto tempo a disposizione, ma diciamolo dalla griglia, l’estro del maestro braciatore può regalare sorprendenti prelibatezze e poi una romantica cena a base di carne alla brace soddisfa tutti i sensi.

 

L’olfatto

I profumi e gli aromi sono dei piccoli dettagli che potrebbero donare “quel qualcosa in più” alla tua cena tanto che l’amore potrebbe cadere dritto tra le tue braccia. Se decidi di realizzare la brace con dei tocchi di legno come il nocciolo e l’olivo rilasceranno nell’aria un lieve aroma e una brace dall’elevato potere calorifico.

In alternativa puoi arricchire la carbonella con dei petali di legno aromatici, piccole schegge profumate ricavare da legni particolari come quelli provenienti dalle botti di quercia utilizzate per invecchiare il whiskey.

Infine se la tua ricetta prevede l’affumicatura puoi aggiungere al carbone del pellet per il barbecue, realizzato con pezzetti di cuore del legno. In commercio troverai sia i singoli aromi sia delle miscele di legni duri.

 

L’udito

Il rumore discreto dei carboni ardenti creano un’atmosfera ovattata molto particolare. Un’atmosfera rilassante, che fa venire voglia di parlare, di raccontarsi, di aprirsi all’altro.

Questa “musica” di sottofondo cambia durante la cottura, lo sfrigolare della carne a contatto con la griglia crea quella particolare sonorità che, piano piano, carica l’aria di attesa.

 

La vista

A tavola anche l’occhio vuole la sua parte e cosa c’è di più bello di una bistecca nel piatto.
Vedere quella crosta lucida, ambrata e scura alternarsi striscia dopo striscia.

La bistecca alla brace regala dei colori sorprendenti, dal miele delle striature della griglia ai toni più chiari della polpa. Al taglio la carne apparirà in tutto il suo splendore iniziando da un pallido rosa fino ad arrivare al passionale rosso della polpa.

 

Il tatto

Una volta servito, quel piccolo pezzo di filetto stupirà per la sua estrema morbidezza. Tagliarlo sarà estremamente facile, ogni singola fibra rilascerà un po’ dei suoi succhi inondando il piatto.

In bocca sembrerà avere la consistenza del burro, lasciando sul palato una sensazione di piacere. Una gradevolezza che si caratterizza per diverse consistenze, passando al controfiletto.

 

Il gusto

Il gusto è segno distintivo della tua scelta, caro carnivoro innamorato. Puoi scegliere di portare in tavola il gusto rustico, deciso e pronunciato della Magnifica Tedesca ideale per coloro che amano i sapori intensi.

Puoi sperimentare il gusto gentile della Magnifica di bovino allevato in Piemonte oppure orientarti verso un sapore dalla moderata intensità come quello della Magnifica Danese e per soddisfare un palato fine puoi sperimentare la delicatezza saporita della Magnifica Slovena.

 

Ora cosa aspetti? Corri a prendere il legno o la carbonella, ordina la ciccia e prepara tutto l’occorrente per la serata. I piaceri della carne in tutte le sue declinazioni possono aiutarti a conquistare il suo cuore, soddisfa il suo palato e poi chissà, potrebbe anche scoccare la scintilla.

Iscriviti alla Newsletter!

©2017 Marzi Spa all rights reserved - piva 01549690483 - Progetto editoriale a cura di